IL 2018 CONFERMA C.A.C. QUALE LEADER NEL CAMPO SEMENTIERO

C.A.C. chiude il bilancio 2018 con questi risultati: 
 
  • oltre 40 milioni di euro di valore della produzione (è il massimo storico per quanto riguarda la Cooperativa);
  • più di 23 milioni di euro di liquidazione agli agricoltori, comprensivi del premio di qualità per i Soci di oltre 2,4 milioni di euro;
  • circa 1, 35 milioni di euro l'utile della Cooperativa. 
La produzione delle sementi del 2018 è da considerarsi, dunque, nettamente positiva.
 
Il presidente Giovanni Piersanti ha iniziato il suo discorso in assemblea partendo da una riflessione: 
 
Per quanto tempo ancora sarà sufficiente ciò che stiamo facendo per continuare a soddisfare le esigenze dei clienti e dei nostri Soci?
 
«Il 2018, anniversario dei settanta anni della nostra azienda cooperativa, è stato un anno molto particolare e molto positivo. La nostra assemblea rimane sempre importante per tutta la base sociale: analizziamo il bilancio e ci confrontiamo sulle attività.
La coltura che ha conseguito delle performance eccellenti senza dubbio è stata la cipolla sia ibrida che standard. I cavoli e le brassiche in generale hanno registrato delle buone rese, così come la bunching, le carote e le cicorie. 
Per quanto riguarda la qualità delle produzioni, in generale, ci possiamo ritenere più che soddisfatti!».
 
Il presidente ha ricordato poi l’importanza del Gruppo Sementiero, di cui fanno parte, oltre a C.A.C., Consorzio Sativa, L’Ortolano, Organica, Planta, Ljubo Seme e Arcoiris
 
Al termine del suo intervento, il presidente è tornato poi alla domanda iniziale ribadendo l’importanza della cooperazione e dell’aggregazione:
 
«L’aggregazione e qualsiasi forma di impresa, purché partecipativa, penso proprio possa dare risultati positivi. Se proseguiamo sulla strada già intrapresa, cioè a dire condividendo lavoro e obiettivi, mettendo a disposizione di C.A.C. la nostra parte di intelligenza e facendo le scelte condivise, i risultati - ne sono davvero sicuro - continueranno ad arrivare. In tale maniera ciò che stiamo facendo sarà dunque sufficiente per ancora molto tempo - tengo a ribadirlo - perché siamo convinti che un’ipoteca sul futuro si può mettere solamente se si attuano comportamenti eticamente corretti!».
 
I dati sono stati presentati all’Assemblea Generale Ordinaria dei Soci di C.A.C. del 28 aprile scorso, presso la sede principale: questo appuntamento annuale è, per la Cooperativa, un momento di incontro, di partecipazione e di confronto, che si svolge alla presenza dei Soci delegati e invitati, provenienti da diverse regioni d’Italia.
 
Tante sono state anche le sorprese per gli invitati: musica live, aperitivo, pranzo, che si è concluso con il taglio di una maxi torta ritraente il logo della Cooperativa, e infine uno spettacolo di ballo a ritmo di Rock e Boogie anni ’50.
 
 
Per leggere l’articolo completo sull’Assemblea Generale Ordinaria dei Soci 2019
CLICCA QUI
IL 2018 CONFERMA C.A.C. QUALE LEADER NEL CAMPO SEMENTIERO